Concentramenti di C2

concentramento di C2Se è vero che per chi fa dello sport una componente importante della propria vita, sia come atleta che, come nel mio caso, come dirigente, il vecchio e famoso detto “l’importante è partecipare” rimane indiscutibilmente un principio imprescindibile e sicuramente di importanza prioritaria rispetto a qualsiasi altra cosa, resta però anche il fatto che quando, contro tutti i pronostici, ti ritrovi ad avere vinto, dominando, il proprio girone di campionato, ad aver vinto nettamente i play off e ti ritrovi a partecipare alla fase finale per la promozione alla categoria superiore, rappresentata dal concentramento tra le sei squadre più forti del campionato, a quel punto hai anche il dovere di provare a vincere per la tua soddisfazione personale e per la gioia di tutti coloro che a vario titolo ti sono stati vicini, manifestandoti in ogni modo la propria simpatia ed il proprio affetto.

Ed è proprio questo che oggi abbiamo vissuto ad Enna dove i nostri ragazzi hanno dato fondo a tutte le loro energie cercando di raggiungere quella promozione che avrebbe obbiettivamente assunto la connotazione del miracolo sportivo, vista la forza delle squadre con le quali i nostri ragazzi hanno dovuto confrontarsi, e che, invece, hanno sfiorato nella partita decisiva contro la fortissima formazione ennese dell’Ausonia, nella quale militano due giocatori ex seconda categoria e un ex campione italiano di quarta categoria.

Termina quindi nel modo più prevedibile e, sicuramente, nel modo più giusto, con la vittoria della squadra migliore dal punto di vista tecnico e dell’esperienza ma, proprio per questo, a noi rimane la grande soddisfazione di avere lottato ad armi pari, senza alcun timore reverenziale, e la grande consapevolezza di avere cresciuto una generazione di ragazzi fantastici che tante soddisfazioni e gioie ci hanno già regalato in questi ultimi anni e che tante ancora ci regaleranno nel prossimo futuro; grazie tante a Claudio Casà , Angelo Di Lisi ed al nostro allenatore/giocatore Alessandro Febbraro. 🙂

[sp_html5video category=”128″]

[sp_html5video category=”126″]

Campionato , ,

Informazioni su asdtthimeragrandazzo

La nostra è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 2014 nel nome e nel ricordo di un caro amico scomparso prematuramente, Giovanni Randazzo , che per molti anni ha condiviso, insieme ad un gruppo di amici, a Termini Imerese la passione per il tennistavolo, che ha come scopo statutario la diffusione della conoscenza di questo sport sia come mezzo di aggregazione sociale, mediante la pratica ludica e amatoriale dello stesso sia come opportunità , per tutti coloro che hanno la predisposizione fisica, tecnica e mentale, per emergere, ad alti livelli, nell’attività agonistica.

Precedente Week-end ricco di emozioni Successivo Trofeo CONI fase regionale