Campionati Italiani Giovanili 2018

Conclusesi, a Terni, le due intense giornate di gare, ai Campionati Italiani Giovanili di Tennistavolo 2018, che ci hanno visto assoluti protagonisti, rientrato a casa, in totale relax, smaltite le tensioni emotive accumulate, mi sembra doveroso fare un bilancio finale di questa nostra splendida avventura, nel sincero iniziale imbarazzo da dove incominciare, tante sono le belle sensazioni che queste giornate, trascorse con Giulia e Pietro, i loro splendidi genitori, ed il nostro grande allenatore, ma soprattutto amico, Alessandro Febbraro, mi hanno regalato.

Ma, dovendo fare una scelta di priorità, non me ne voglia la nostra “Principessa” Giulia, protagonista indiscussa, per i suoi ormai innumerevoli successi, dei miei precedenti post, che hanno sempre celebrato le sue imprese sportive, questa volta il mio primo ed affettuosissimo pensiero va ad un minuto ragazzino dal fisico di una gazzella ma dal cuore di un leone che, con tenacia, perseveranza ed una grandissima passione sportiva è riuscito, anche con l’indubbio merito dell’allenatore, a raggiungere un livello tecnico, atletico e agonistico, superando tutta una serie di limiti iniziali, anche caratteriali, che fin’ora gli avevano impedito di raggiungere risultati all’altezza delle sue potenzialità, che recentemente gli ha dato la possibilità di guadagnarsi la convocazione come componente della Rappresentativa Siciliana, classificatasi seconda alla recente Coppa delle Regioni e di vincere, insieme all’atleta dell’EOS Enna Daniele Spagnolo, una splendida medaglia di bronzo nel Doppio Maschile della Categoria Ragazzi, oltre che a ben figurare nella prova individuale; bravo Pietro! 

 E adesso che dire di Giulia? Non penso di potere trovare parole adeguate ad esprimere tutta la mia gratitudine ed apprezzamento ad una ragazzina appena 11enne che, ormai da ben 5 anni, da quando la vidi per prima volta, durante uno dei miei periodi di scouting nelle scuole di Termini Imerese, dedica buona parte della sua vita al continuo e serio allenamento quotidiano, che l’ha portata a diventare la più vincente in assoluto tra le giovani pongiste italiane degli ultimi anni, con due vittorie, su tre partecipazioni, nel Trofeo Teverino, la conquista del titolo Italiano, lo scorso anno, nel Doppio Misto della Categoria Giovanissimi, in coppia con Daniele Spagnolo, la conquista della Medaglia d’Oro individuale, sempre nella Categoria Giovanissime, in questa edizione dei Campionati Italiani Giovanili, e l’affermazione in innumerevoli tornei regionali e nazionali.

Bravissima Giulia, sei ormai una certezza ed un punto fermo per la nostra Associazione e per tutto lo sport termitano e siciliano, esempio e sprono per tanti altri bambini che sceglieranno, come te, di fare dello sport un grande e fedele compagno di vita.

Per quanto riguarda invece Alessandro Febbraro, limitare il suo ruolo a quello di allenatore, mansione tra l’altro svolta in modo impeccabile, per le sue grandi doti tecniche e di insegnamento, è sicuramente ingeneroso ed insufficiente, visto la sua capacità di trasmettere ai ragazzi, con l’esempio, innanzitutto, e con i giusti consigli, regole comportamentali, che stanno contribuendo in modo significativo alla loro crescita sportiva ed umana, e di ciò gli sono immensamente grato.

Un affettuoso ringraziamento, naturalmente, va ai genitori di questi meravigliosi ragazzi che, senza mai un attimo di esitazione o perplessità, me li hanno affidati, fin dall’inizio, consentendomi di portare avanti quel progetto che, pur con grandi difficoltà, vedo realizzarsi giorno dopo giorno, così come lo avevo sognato e programmato nei minimi dettagli.

Infine, mi sembra giusto spendere due parole per l’Associazione che mi onoro di rappresentare che, in pochissimi anni dalla sua costituzione è riuscita a ritagliarsi un posto di primo piano tra le società siciliane, per quanto concerne il settore giovanile, che è culminato, da una parte, nella conquista, appena un mese fa, del Trofeo Sicilia, che viene assegnato ogni anno alla società più vincente, nelle varie categorie, ai Campionati Regionali Giovanili e, dall’altro, nelle quattro medaglie (una d’oro e tre di bronzo) conquistate in questi giorni, che hanno fatto dell’ASD Tennistavolo Himera G. Randazzo la società siciliana più vincente ai Campionati Italiani Giovanili 2018, con i conseguenti graditissimi riconoscimenti ed attestazioni di stima pervenutimi da tanti colleghi presidenti di altre società, da rappresentanti federali e del CONI, che rafforzano la mia convinzione e determinazione di proseguire il cammino intrapreso, verso una conferma di quanto fatto fin’ora, per contribuire a valorizzare la cultura dello sport in quanto tale e come veicolo di prestigio per la nostra regione. 

 Nino Militello
[sp_html5video category=”124″]
Campionato nazionale , ,

Informazioni su asdtthimeragrandazzo

La nostra è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 2014 nel nome e nel ricordo di un caro amico scomparso prematuramente, Giovanni Randazzo , che per molti anni ha condiviso, insieme ad un gruppo di amici, a Termini Imerese la passione per il tennistavolo, che ha come scopo statutario la diffusione della conoscenza di questo sport sia come mezzo di aggregazione sociale, mediante la pratica ludica e amatoriale dello stesso sia come opportunità , per tutti coloro che hanno la predisposizione fisica, tecnica e mentale, per emergere, ad alti livelli, nell’attività agonistica.

Precedente Campionati Italiani Giovanili, prima giornata Successivo Ultima giornata di Campionato